Welcome!

Benventi su aianola.it!

mercoledì 29 giugno 2016

Circolare 1 stagione sportiva 2016-2017

Al termine di un’attività avviata nell’autunno 2014 e con dodici mesi di anticipo rispetto al proprio “cronoprogramma”, la Commissione Tecnica dell’IFAB ha portato all’approvazione della 130 Assemblea Generale Annuale la più ampia revisione delle Regole del Gioco della storia del calcio moderno.
Il consesso, che si è tenuto in Galles il 5 marzo ha, quindi, varato all’unanimità la riforma epocale.
Con una struttura più semplice (Linee Guida accorpate alle Regole), un testo ridotto nella formulazione (10.322 parole eliminate nella versione originale in inglese) e un linguaggio semplificato ed ammodernato nei contenuti, l’IFAB ritiene che tale revisione renda il Regolamento più facilmente comprensibile per tutti i soggetti coinvolti o interessati al calcio.
Naturalmente ciò dovrebbe portare anche gli Arbitri ad una maggiore coerenza nella cognizione, nell’interpretazione e nell’applicazione.
Alla luce di ciò, il Settore Tecnico dell’AIA, e per esso il Modulo Regolamento, ha provveduto al riesame della versione in italiano delle Regole del Gioco (scaricabile nell'area regolamenti), predisponendo, altresì, come di consueto, un documento comprendente le maggiori modifiche (“Circolare AIA n°1”), in vigore dall’inizio della stagione sportiva 2016/2017.
Peraltro, considerata l’entità delle innovazioni, non è stato possibile evidenziare una serie di modifiche “minori” racchiuse nella pubblicazione e frutto della continua opera di ricerca, di aggiornamento e di allineamento al lessico ed ai dettami originali.
A breve, questo lavoro sarà completato con la divulgazione “on line” dell’archivio aggiornato dei quiz (adesso, 600 domande - area riservata del sito www.aia-figc.it) approntati per consentire a tutti gli Associati di curare e saggiare la propria preparazione.

Ecco il link per scaricare la circolare:

http://aia-figc.it/download/settoretecnico/29_06_2016circolare%201_2016_2017.pdf

lunedì 27 giugno 2016

Un bicchiere mezzo pieno

Dopo 16 giorni di girovagare tra terre nostrane e nuove avventure fuori regione, è tempo di tirare le somme per quel che riguarda la partecipazioni ai vari tornei a cui la nostra selezione calcistica ha partecipato.  
Primo dato che balza all'occhio è il posizionamento, in tutti i tornei di quest'anno: 2 posto a Termoli nel calcio A5, 2 posto a Paola in quello di calcio A11 e 2 posto nella finale di ieri, nel trofeo "G.Prota" di Agropoli.
A guardare bene i tre risultati, non possono certamente mancare i rimpianti per i nostri ragazzi: rimpianti che, però, vanno ad affiancarsi all'enorme soddisfazione di essersi confermati ad altissimi livelli in ogni competizione, sintomo che il lavoro di questi anni non si sta disperdendo, nella convinzione che ulteriore linfa e maggiore abnegazione siano però necessari per poter tornare a trionfare in tutti i palcoscenici.
A vincere, però, è stato certamente il gruppo: nuovo nella quasi totalità rispetto al passato, con una media età davvero molto bassa, dato amplificato dalla presenza in squadra di tanti ragazzi under 20. La loro partecipazione è stata capace di donare enorme entusiasmo, ed il mix creato con i cosiddetti "senatori" è valso da toccasana per costruire nuovi stimoli ma soprattutto solide basi per il futuro.
Termoli è stata certamente la sorpresa, in negativo, più grande, dopo 4 anni consecutivi passati a dominare il "Memorial Rettino": la sconfitta 2-0 in finale, proprio con Termoli, figlia anche di sfortuna ed infortuni, è destinata a ridare quella fame venuta forse a mancare, per un attimo, ma che, siamo certi, guiderà i nostri ragazzi nella prossima annata.
Paola ha invece ridato nuove convinzioni ai Nolani che, in finale, hanno perso con una coriacea Ercolano, disputando però un torneo di altissimo livello, con la certezza di aver trovato il bomber del presente e del futuro (Domenico Romano, eletto tra l'altro miglior calciatore della competizione) e nuovi giovani su cui puntare, non dimenticando i più esperti, pronti a dare l'anima per la squadra, tra tutti un mister Emilio Romano autentico trascinatore.
Agropoli, con il torneo "G.Prota" terminato ieri, ha infine visto il coronamento di un percorso, dove i ragazzi sono stati capaci di mostrare una grinta davvero invidiabile: in finale, solo l'inesperienza ed una maggiore brillantezza fisica degli avversari, non hanno permesso ai nostri ragazzi di giocarsela alla pari, chiudendo però la manifestazione con tanto orgoglio ed un'umiltà immortale e da tutti apprezzata.
A consuntivo, dunque, è nostro dovere guardare ad un bicchiere mezzo pieno, ad un futuro sorridente: nuova linfa è entrata in circolo, andandosi a mixare con valori imperituri, come la correttezza e lo spirito di gruppo, grazie ad un collante straordinario quale la voglia di combattere del nostro Presidente Severino Vitale. A lui si ispira e continuerà ad ispirarsi il gruppo A.I.A. di Nola e l'intera sezione, attraverso quei valori riconosciuti a livello nazionale, che ci hanno portato ad essere una realtà apprezzata e ben voluta da tutti.

domenica 12 giugno 2016

Memorial "Daniele Rettino": Nola scende dal trono!

Dopo quattro stagioni consecutive, la nostra Sezione di arrende ai colleghi di Termoli, perdendo stamane la finale del Memorial di Calcio A5 "Daniele Rettino" 0 a 2.
Eppure la fase a gironi aveva fatto ben sperare, con tre vittorie ed una sconfitta indolore con gli amici di Isernia, nonostante le defezioni subite dalla "banda Vitale", prima fra tutte quella di Gianpiero Miele, non partito per la spedizione nolana in quel di Termoli ed in forte dubbio per le altre manifestazioni.
La finale ha visto i colleghi di Termoli molto più pratici ed agguerriti, meritatamente vittoriosi sulla nostra compagine, che da questa esperienza dovrà raccogliere ancora più stimoli ed orgoglio per i prossimi impegni di Paola ed Agropoli.
Da sottolineare come, ancora una volta, la nostra Sezione sia stata omaggiata con il PREMIO FAIR PLAY, per il comportamento tenuto in campo nei confronti di arbitri ed avversari.
Nella foto i partecipanti, Russo Gianmichele, Losco Francesco, Arminio Michelangelo, Caliendo Michelangelo, Peluso Giuseppe, Giusianna Grassi, Vitale Severino, Mancaniello Umberto e Romano Emilio.

Cena di fine anno: un gradito arrivederci

Si è conclusa con la consueta cena di fine anno, la stagione arbitrale della nostra Sezione, che nei prossimi giorni parteciperà ai tanti tornei di calcio sparsi per la regione e per l'Italia.
Familiare location della serata quella del Tiffany Club di Camposano, che ha ospitato 153 persone, in una cornice davvero splendida e diventata abituale ed apprezzato ritrovo.
Tanti gli associati intervenuti e le famiglie al seguito, che hanno potuto assistere ad un evento di gala con numerose novità rispetto al passato: innanzitutto, in pieno stile "serata degli Oscar" è stato introdotto il voto degli associati, per indicare, tra i candidati in nomination, il migliore nelle categorie stilate dagli organizzatori: miglior arbitro OTS, miglior arbitro OTR, miglior Assistente, miglior Osservatore Arbitrale, migliore abitro OTS Calcio A5, miglior arbitro OTR calcio A5, miglior talento e Premio Rivelazione. Tali riconoscimenti sono stati assegnati attraverso il voto con un SMS o tramite Whatsapp, ed hanno arricchito la serata di una sana competizione tra i vari contendenti, e divertito tutti i presenti, molto attivi quando chiamati in causa. Fuori competizione, le premiazioni di Pablo Lemos e Gianluca Ceriello, per i risultati conseguiti durante il Memorial di Atletica di Campobasso, e quella dello sponsor sezionale Paolino Barbato, per l'aiuto consistente che da alla sezione ormai da anni, nella crescita dei ragazzi e finanche nella quotidiana vita sezionale.
Ma oltre la premiazione, la serata ha visto la presenza dell'associato Nicola Tarantino, cantante emergente che, a pochi giorni dall'uscita del suo inedito, ha deliziato la platea con una cover di "Don't wanna miss a thing" degli Aerosmith.
Poi è stato il momento del gruppo di allievi guidati da Nunzio Sorrentino, maestro di ballo della scuola Dance Jealousy di Cicciano, che si sono esibiti in una simpaticissima e coinvolgente Rueda de Casino.
Negli intermezzi, l'ottimo cibo ha accompagnato i momenti video: quello di apertura intitolato "Nola passione da condividere" con tanti associati (e non) che hanno lasciato un saluto alla nostra sezione esprimendo un proprio pensiero sulla realtà nolana, quello del torneo di calcio A5 sezionale, con gli Highlights della finale tra Cimitile ed Acerra, ed il video dedica di Carmine Russo e della dolce consorte Patrizia al Presidente Vitale, simbolo inossidabile dell'ardore nolano.
Infine, l'attesissimo sketch, ormai diventato pietra miliare delle serate di fine stagione: dal titolo "RTO - Casino Totale" la scena ha visto l'intervento degli associati Gennaro D'Alise, Alberto Tortora (animatore della festa con la sua musica e la sua apprezzatissima disponibilità), Salvatore Vitiello, Aniello Spampanato, Vittorio Di Gioia, Umberto Mancaniello, Giuseppe Francesco Maiello e Pablo Lemos, che hanno raccontato vizi e virtù della nostra sezione, con le incursioni anche di personaggi inaspettati, che hanno provocato l'ilarità dei presenti.
La serata è poi terminata con la consegna dei tanto attesi gadgets, offerti dallo sponsor Paolino Barbato: degli elegantissimi portachiavi, accompagnati, per le donne, da una rosa in segno di profondo rispetto per il genere femminile. 
Una chiusura degna, dunque, dell'annata trascorsa, che come ha chiosato il Presidente Vitale "ha visto note molto positive, ma anche alcune delusioni, certi comunque che il lavoro alla lunga paghi e che la nostra sezione non si farà mai trovare impreparata nella formazione di nuovi arbitri, ma soprattutto di validi uomini".

giovedì 9 giugno 2016

Visite mediche!

Si avvisano gli associati che il giorno 24 Giugno 2016 dalle ore 15,30 si terranno presso la Sezione le consuete Visite Mediche. L'avviso e' diretto sia agli associati con Certificato Medico in scadenza a Giugno che a Dicembre 2016, cosi' da regolarizzare la propria posizione con l'inizio dei campionati.